[In giro] Fabriano InAcquarello 2017

Fabriano InAcquarello 2017
Nei giorni scorsi, dal 20 al 23 Aprile, si è tenuta a Fabriano la settima edizione di Fabriano InAcquarello, manifestazione che riunisce artisti acquarellisti provenienti da tutto il mondo. Gli artisti partecipanti hanno partecipato a workshop, demo, momenti di pittura collettiva e di pittura en plain air, dislocati nel centro storico della città. Circa un migliaio di acquarelli potranno essere ammirati, suddivisi in 38 mostre, fino al 15 maggio. Nella kermesse sono state coinvolte anche Ancona, Cerreto d’Esi, Genga, Gubbio, Sperlonga, Spoleto e Urbino.
Io ho fatto qualche scatto nelle giornate del 22 e 23 Aprile:

Di pensieri e di vizi

Scrivo e cancello, scrivo e cancello.
Succede ogni volta che mi viene in mente di scrivere qualcosa di più personale, che sia diverso dai soliti post di questo blog. Qualcosa che parli un po’ di me.
Non mi convincono le parole, le frasi, i periodi, la punteggiatura. La grammatica. Non mi convince mai nulla.
I titoli sono la parte più difficile, come si fa a trovare quelle cinque o sei parole non dico perfette, ma che siano almeno un po’ coerenti col mucchio che hanno sotto di loro?
Cancello e riscrivo.
Scrivo veloce ma non abbastanza da star dietro a tutto ciò che mi viene in mente.
Non è che abbia pensieri così complicati, per nulla. Sono soltanto numerosi. E non riesco a starci dietro.
E mi incarto. Mi perdo. Salto da uno all’altro e poi ad un terzo, grazie a chissà quale collegamento.
Una cosa a cui penso più spesso, ultimamente, è che forse dovrei iniziare a fumare, per aver qualcosa da fare mentre aspetto. Non lo faccio mai perché mi trattengono tante cose: non ho i soldi, faccio sport e quel poco fiato che ho devo tenermelo stretto, ho provato a fare un tiro due volte e a momenti soffoco mentre faccio una figura marrone…
Più facile fare amicizia con l’alcol. Non capisco nulla di vini, liquori, birre e cocktail. L’importante è che abbia un buon sapore e un buon grado alcolico. Tipo sono molto amica del prosecco. E poi dei bianchi frizzanti in generale. Birra pochissima, a volte limoncello o vodka alla pesca, ma si può fare di meglio con Long Island o Vodka Redbull.
Certo, bisogna poi essere dell’umore adatto. Bisogna essere almeno tranquilli, se non è il momento di essere allegri oppure non si è sereni. La tristezza alcolica è micidiale. Figuracce che in un modo o nell’altro restano impresse per sempre e l’unico modo per sminuirle è riderci su. Riderci su per primi.
La chiave è l’autoironia. Sempre e ovunque, l’autoironia è il salvagente. Il miglior salvagente a disposizione.

Single Crystal Flower Silver Clip Earring

Single Crystal Flower Silver Clip Earring

Ancora un accessorio acquistato attraverso AliExpress, questa volta un’altra clip che sembra un piercing! In alto la foto del mio nuovo acquisto:Single Crystal Flower Silver Clip Earring (cliccatele per ingrandire).

Articolo: Single Crystal Flower Silver Clip Earring
Descrizione: Una clip che simula un piercing sull’orecchio, con un fiore applicato, molto piccolo ma ben definito. Tutto color argento, ma è disponibile anche in color oro. Oltre al fiore, questa clip ha un’altra versione: una croce. Anche quest’ultima è disponibile in entrambi i colori, oro e argento.
Prezzo: 0,50 €
Spedizione: Gratuita!
Consegna in: 44 – 59 giorni
Ricevuto in: 57 giorni (ordinato il 14 febbraio, ricevuto il 12 aprile).
Imballaggio: Bustina trasparente, imbottita con uno strato di pluriball, perfettamente sigillata.

Anche questa clip è stata consegnato perfettamente nei tempi previsti. Alla prossima!

Diapositiva di me che riesco a scattare foto decenti!

Ieri una bella sorpresa per me che uso Instagram più per gioco che per hobby: per la terza volta in poco tempo, un grosso profilo che seleziona e fa il repost degli scatti dei followers ha selezionato una mia foto!
Si tratta di Fotografando l’Italia, che passa dal mio profilo per la seconda volta e seleziona una delle foto scattate al Lago di Fiastra, durante la mia gita di Pasquetta. Ecco lo screen:

Scatti Lago di Fiastra

Il repost originale lo trovate ovviamente nel profilo di Fotografando l’Italia.
Mi fa piacere perché io ancora uso Instagram solo per lo scopo che lo ha visto nascere: scattare e pubblicare istantaneamente una foto dal proprio smartphone, senza pensarci troppo su! Finora tutti i miei scatti provengono dal mio smartphone da nemmeno 200 euro, non ho una macchina fotografica seria e non lo considero nemmeno un hobby… Devo però ammettere che qualcosa sulla fotografia l’ho letta e una certa macchina per imparare a fare le foto l’ho adocchiata… Chissà! Per ora continuerò a scattare foto dal mio smartphone, per il prossimo livello c’è tempo!

[In giro] Pasquetta in riva al Lago di Fiastra

Ieri ho trascorso una tranquilla Pasquetta in riva al Lago di Fiastra, nella zona del cratere sismico, molto vicina ai vari epicentri dei terremoti con la magnitudo più elevata. Una zona che sta cercando di ripartire nonostante le ferite inferte dal sisma siano ancora ben visibili lungo il percorso. Non sono stata l’unica a fare questa scelta, era veramente strapieno di turisti! Insieme al mio cagnolone ho seguito il sentiero della sponda destra del lago, arrivando in vista della diga. Infatti è un lago artificiale, nato per fornire energia elettrica alla Valle del Fiastrone, situata nel Parco dei Monti Sibillini.
Ho fatto un po’ di foto concentrandomi unicamente sulla bellezza del lago e del paesaggio circostante (per raggiungere questo scopo, ho addirittura “tagliato” dalle foto molte persone)!

Un post condiviso da Mik (@meekhayla) in data:


Un post condiviso da Mik (@meekhayla) in data:


Un post condiviso da Mik (@meekhayla) in data:


Un post condiviso da Mik (@meekhayla) in data:


Un post condiviso da Mik (@meekhayla) in data:


Un post condiviso da Mik (@meekhayla) in data:


Un post condiviso da Mik (@meekhayla) in data:


Un post condiviso da Mik (@meekhayla) in data:


Un post condiviso da Mik (@meekhayla) in data:


Un post condiviso da Mik (@meekhayla) in data:


Un post condiviso da Mik (@meekhayla) in data:


Un post condiviso da Mik (@meekhayla) in data:


Un post condiviso da Mik (@meekhayla) in data:

[Shopping] Hot Fashion Wolves Moon Pendant Necklace Women’s Jewelry

Hot Fashion Wolves Moon Pendant Necklace Women's Jewelry Hot Fashion Wolves Moon Pendant Necklace Women's Jewelry Hot Fashion Wolves Moon Pendant Necklace Women's Jewelry

Di nuovo una collana, sempre acquistata attraverso AliExpress! In alto le foto della mia nuova Hot Fashion Wolves Moon Pendant Necklace Women’s Jewelry (cliccatele per ingrandire).

Articolo: Hot Fashion Wolves Moon Pendant Necklace Women’s Jewelry
Descrizione: Lunga collana color argento con pendente raffigurante un lupo che ulula alla gigantesca luna sullo sfondo. Il retro del pendente non è liscio, ma con un motivo in leggero rilievo. Sono disponibili in tutto 12 versioni di questo pendente (incluso questo).
Prezzo: 0,36 €
Spedizione: Gratuita!
Consegna in: 44 – 59 giorni
Ricevuto in: 51 giorni (ordinato il 14 febbraio, ricevuto il 6 Aprile)
Imballaggio: Bustina trasparente, chiusa ermeticamente, avvolta in uno strato di pluriball. Busta in plastica perfettamente sigillata.

Ancora un oggetto ricevuto perfettamente nei termini previsti di consegna! La tipologia di collana è simile a quella raffigurante Luna e Artemis, forse solo leggermente più corta. A presto!
Alla prossima!

Io parlo sempre molto, cioè dico molte parole

Io parlo sempre molto, cioè dico molte parole, e ho fretta, e non arrivo a dir quello che voglio. E perché dico molte parole e non arrivo a dir quel che voglio? Perché non so parlare. Quelli che sanno parlare bene sono concisi. Dunque eccola, la mia povertà d’ingegno! Non è vero? Ma giacché questa dote della povertà d’ingegno io l’ho già per natura, perché non dovrei sfruttarla artificialmente? E la sfrutto. È vero, quando mi accingevo a venir qua avevo pensato da principio di star zitto; ma anche lo star zitto è un gran talento e quindi non mi si addice, e in secondo luogo è pericoloso; e così ho deciso definitivamente che la cosa migliore è di parlare, ma proprio da persona povera di ingegno, cioè molto, molto, molto, dimostrar qualcosa in gran fretta e alla fine imbrogliarsi sempre nelle proprie dimostrazioni, di modo che l’ascoltatore se ne vada senza una conclusione, allargando le braccia e, ciò che sarebbe meglio ancora, sputandoci sopra. Il risultato sarà che in primo luogo lo avrete persuaso della vostra ingenuità, lo avrete annoiato molto e non vi sarete fatto capire: tre vantaggi in una volta!

[Fëdor Dostoevskij – I demoni]