Si regalano libri ed io arrivo subito!

I gruppi utili di Facebook: quelli fatti (anche) di persone che regalano libri! Qualche giorno fa ho risposto all’annuncio di una ragazza che regalava alcuni libri, peccato che io sia arrivata seconda nei commenti al post e per questo ho dovuto accontentarmi di ciò che era rimasto. Ci siamo viste oggi e mi ha regalato tre volumi:

  • “La ragazza e l’inquisitore” [Ars Magica] di Nerea Riesco;
  • “Il canto della sciamana” [Journal d’une apprentie chamane] di Corine Sombrun;
  • “Il Circolo Dante” [The Dante Club] by Matthew Pearl.

Un post condiviso da Mik (@meekhayla) in data:

Belli e dannati [Francis Scott Fitzgerald]

Terzo dei quattro libri acquistati col buono regalo di Natale!

Un post condiviso da Mik (@meekhayla) in data:


Belli e dannati

Trama: Gloria Gilbert, bellezza del Kansas, fa strage di cuori a New York; Anthony Patch, raffinato erede di un miliardario bigotto, contempla la vita dalla sazietà dei suoi venticinque anni. I due si innamorano e si scambiano il primo bacio in un taxi che attraversa Central Park. Sono belli e innocenti, ma il loro non sarà un destino facile, turbato dall’alcool e dall’avidità. Fitzgerald evoca in queste pagine luci e ombre della New York del secondo decennio del Novecento, la conversazione brillante dei ragazzi ambiziosi che sanno già tutto, la caduta dal sogno in una realtà prosaica. Belli e dannati è un romanzo dolceamaro, ferocemente critico nei confronti dei nuovi ricchi della società americana, ma fresco e poetico, indulgente con i suoi eroi.

«Se tu mi odiassi, se fossi coperto di piaghe come un lebbroso, se tu scappassi con un’altra donna, o mi picchiassi, o mi facessi patire la fame (come suona assurdo tutto ciò) io lo stesso avrei voglia di te, bisogno di te, lo stesso ti amerei.»
Autori: Francis Scott Fitzgerald
Pubblicazione: 06 Ottobre 2016
Titolo originale: The Beautiful and Damned
Numero di pagine: 312
Editore: Newton Compton
ASIN: 9788854197275
Prezzo: da 1,99 €

Sicilian Tragedi [Ottavio Cappellani]

Questo è un altro dei volumi pescati nei vari mercatini dell’usato che visito ogni volta che posso. La mia copia di Sicilian Tragedi dev’essere stata anche un regalo per qualcuno, perché è presente anche una dedica. Non saprò mai se non è stato apprezzato il regalo oppure il libro è finito in un mercatino per sbaglio…

Un post condiviso da Mik (@meekhayla) in data:



Sicilian Tragedi
Sicilian Tragedi

Sicilian Tragedi

Trama: Una “black comedy” colta ed esilarante. In Sicilia, nel coloratissimo palcoscenico mediterraneo dove nacquero la Tragedia e la Commedia, un’umanità composita e chiassosa assiste a una storia di odio, amore, omicidio, vendetta, sangue. Sullo sfondo, il giorno più bello della vita di una donna: il suo matrimonio. Tra i protagonisti, due famiglie di pari dignità mafiosa ferocemente contrapposte per la bellezza e l’onore di una “fimmina” e Tino Cagnotto, regista d’avanguardia “rotto a tutte le sperimentazioni”. Per il suo Romeo e Giulietta recluta due colonne del teatro popolare catanese sfidando ad un tempo tutta la varia umanità degli assessori, patrocini, feste di piazza e sagre del pesce spada.
Autori: Ottavio Cappellani
Pubblicazione: 06 Maggio 2008
Titolo originale: Sicilian Tragedi
Numero di pagine: 329
Editore: Mondadori
ASIN: 9788804576815
Prezzo: da 2,99 €

Il cacciatore di aquiloni [Khaled Hosseini]

Terminato il “mattoncino” di Dostoevskij, mi sono come sbloccata e ho ricominciato a macinare libri. Probabilmente quel tomo non era alla mia portata, magari in futuro lo rileggerò… Quindi, dopo la leggerezza delle curiosità sugli animali e Sex and the City che non so bene come definire (su Anobii gli ho assegnato 2 stelline), è il momento di un libro che ha avuto tantissimo successo ed ancora viene letto e riletto da persone letteralmente innamorate di questo romanzo: Il cacciatore di aquiloni.

Un post condiviso da Mik (@meekhayla) in data:


Sex and the City

Trama: Si dice che il tempo guarisca ogni ferita. Ma, per Amir, il passato è una bestia dai lunghi artigli, pronta a riacciuffarlo quando meno se lo aspetta. Sono trascorsi molti anni dal giorno in cui la vita del suo amico Hassan è cambiata per sempre in un vicolo di Kabul. Quel giorno, Amir ha commesso una colpa terribile. Così, quando una telefonata inattesa lo raggiunge nella sua casa di San Francisco, capisce di non avere scelta: deve tornare a casa, per trovare il figlio di Hassan e saldare i conti con i propri errori mai espiati. Ma ad attenderlo, a Kabul, non ci sono solo i fantasmi della sua coscienza. C’è una scoperta sconvolgente, in un mondo violento e sinistro dove le donne sono invisibili, la bellezza è fuorilegge e gli aquiloni non volano più.
Autori: Khaled Hosseini
Pubblicazione: 10 Giugno 2014
Titolo originale: The Kite Runner
Numero di pagine: 362
Editore: Piemme
ASIN: 9788856660746
Prezzo: da 6,99 €

Sex and the City [Candace Bushnell]

Questo è uno degli oltre 40 libri che, sparpagliati in giro per casa, attendono da tempo di essere letti! Come la maggior parte di essi, anche Sex and the City è una delle mie prede provenienti dalle bancarelle dei mercatini dell’usato, di quelle che vendono ogni tomo in loro possesso ad 1€ l’uno!
Non ho mai visto una puntata della serie TV, non mi ha mai attirato troppo… Magari il libro mi fa cambiare idea!

Un post condiviso da Mik (@meekhayla) in data:

Sex and the City

Trama: Il libro è un racconto a puntate sulla società degli anni Novanta che descrive con spudorata verità la vita sessuale, i vizi, i sentimenti maligni e sotterranei della high society americana e si avvale delle ricerche fatte ‘sul campo’ dall’autrice in prima persona. Per scrivere i suoi pezzi, la Bushnell ha fatto di tutto: ha condotto indagini sulla vita sessuale delle donne sposate, ha partecipato ai party più ambiti e si è inserita come una spia negli ambienti presi di mira. Risultato: il libro sulla vita, il sesso e gli amori dei nostri giorni.
Autori: Candace Bushnell
Pubblicazione: Maggio 2008
Titolo originale: sex and the City
Numero di pagine: 232
Editore: Mondadori
ASIN: B00TOZUJ9O
Prezzo: da 4,99 €

Il libro dell’ignoranza sugli animali [John Lloyd & John Mitchinson]

Ho acquistato questo libro quasi un anno fa, insieme ad Educazione Siberiana di Nicolai Lilin. C’era in corso una promozione: acquistando due libri, Einaudi regalava un telo mare!

Un post condiviso da Mik (@meekhayla) in data:


Il Libro dell’Ignoranza sugli Animali

Tutto quello che avreste voluto sempre sapere, assurdità comprese, sul mondo animale.

Trama: Questa esplorazione delle stranezze e assurdità del regno animale permette di scoprire – con il beneplacito della scienza – che reale e fantastico convivono felicemente in ogni angolo del mondo e in ogni sua creatura, mammifero, anfibio o insetto che sia. L’onisco delle cantine che beve dal sedere, gli scorpioni fosforescenti al buio, le bisce che fingono crisi di vomito e svenimenti per allontanare gli estranei, i pinguini maschi che pagano in pietre le femmine in cambio di favori sessuali: il regno animale non ha alcun bisogno della nostra immaginazione per rivelarsi straordinario. Con l’aiuto dei disegni e delle vignette dell’illustratore americano Ted Dewan, e con lo stile frizzante e il rigore scientifico che già caratterizzava “Il libro dell’ignoranza”, John Mitchinson e John Lloyd fondono l’obiettività e l’autorevolezza di un manuale di zoologia con il ritmo e di un testo letterario, smentendo categoricamente lo stereotipo secondo cui imparare è noioso.
Autori: John Lloyd, John Mitchinson
Pubblicazione: 7 Luglio 2015
Titolo originale: The Book of Animal Ignorance. Another Quite Interesting Book.
Numero di pagine: 304
Editore: Einaudi
ISBN: 9788806228057
Prezzo: da 6,99 €

Io parlo sempre molto, cioè dico molte parole

Io parlo sempre molto, cioè dico molte parole, e ho fretta, e non arrivo a dir quello che voglio. E perché dico molte parole e non arrivo a dir quel che voglio? Perché non so parlare. Quelli che sanno parlare bene sono concisi. Dunque eccola, la mia povertà d’ingegno! Non è vero? Ma giacché questa dote della povertà d’ingegno io l’ho già per natura, perché non dovrei sfruttarla artificialmente? E la sfrutto. È vero, quando mi accingevo a venir qua avevo pensato da principio di star zitto; ma anche lo star zitto è un gran talento e quindi non mi si addice, e in secondo luogo è pericoloso; e così ho deciso definitivamente che la cosa migliore è di parlare, ma proprio da persona povera di ingegno, cioè molto, molto, molto, dimostrar qualcosa in gran fretta e alla fine imbrogliarsi sempre nelle proprie dimostrazioni, di modo che l’ascoltatore se ne vada senza una conclusione, allargando le braccia e, ciò che sarebbe meglio ancora, sputandoci sopra. Il risultato sarà che in primo luogo lo avrete persuaso della vostra ingenuità, lo avrete annoiato molto e non vi sarete fatto capire: tre vantaggi in una volta!

[Fëdor Dostoevskij – I demoni]

Ascoltate, allora. Nel recarmi qua io naturalmente decisi di recitare una parte.

Ascoltate, allora – fece Pjotr Stepanovič, dimenandosi più che mai. – Nel recarmi qua – voglio dire qua in genere, in questa città, dieci giorni orsono – io naturalmente decisi di recitare una parte. La cosa migliore sarebbe di non recitare nessuna parte, ma di mostrare il proprio volto, non è vero? Non c’è maggiore astuzia che di mostrare il proprio volto, perché nessuno ci crede. Io, se ve lo devo dire, volevo far la parte dello scemo, perché è più facile far lo scemo che mostrare il proprio volto; ma dato che lo scemo rappresenta sempre un estremo, e gli estremi eccitano la curiosità, mi son fermato definitivamente sul mio proprio volto. Beh, e qual è il mio proprio volto? L’aurea via di mezzo: né stupido né intelligente, abbastanza povero di ingegno, uno che vive nelle nuvole, come dicono qui le persone di giudizio: è così?

[Fëdor Dostoevskij – I demoni]

I Demoni [Fëdor Dostoevskij] edizione integrale

Secondo libro proveniente dalla tranche natalizia!

Un post condiviso da Mik (@meekhayla) in data:


I Demoni

Trama: Da un fatto di cronaca avvenuto in Russia alla fine del 1869, l’uccisione dello studente Ivanov, nacque l’idea di questo romanzo, che Dostoevskij concepì in un momento particolarmente cupo della sua esistenza. Egli individuava nella nuova società colta, abbagliata dal liberalismo e dalle nascenti teorie positivistiche, la rovina della Russia, caduta in un deprecabile stato di miseria morale. La sua rabbia è diretta verso quei giovani rivoluzionari – i “demoni” del titolo – che intorno al 1870 cercavano di scalzare dal potere i liberali della vecchia generazione, incapaci di rispondere fattivamente alle provocazioni e all’ostilità politica dei cinici e presuntuosi nichilisti. A sconvolgere maggiormente Dostoevskij è l’assenza della fede e degli affetti nei riguardi degli esseri umani, che rende ai suoi occhi del tutto gratuita e immotivata ogni loro pretesa ideologica. Al di là dell’effettivo svolgimento dei fatti, ciò che interessa realmente all’autore è esprimere il suo disagio e le sue convinzioni politiche, attraverso un’articolata costruzione narrativa che sfocia nella definitiva sconfitta dei “demoni” e nella riaffermazione della fede evangelica.
Autore: Fëdor Dostoevskij
Pubblicazione: 19 Maggio 2016
Titolo originale: Besy
Numero di pagine: 569
Editore: Newton Compton Editori
ISBN: 9788854190641
Prezzo: da 4,90 €