“Se fosse vero”

Screen di post pubblici, adeguatamente resi irriconoscibili per evitare grane.

Ultimamente ho avuto l’impressione che la formula del “Se fosse vero” si stia ripresentando più frequentemente a corredo di notizie perlomeno controverse (e quasi sempre bufale, spesso molto grossolane). In particolare, si tratta di notizie riguardanti “nuove leggi” e gli immigrati (sui maltrattamenti animali – sì, ci sono bufale anche lì – ancora no, si va di insulto libero, dando per scontato che la notizia sia vera).
Mi sono chiesta se fosse un’impressione dovuta alla mia sola lista amici (con gli amici di amici inclusi) o se fosse un qualcosa di più generalizzato. Così, non avendo al momento nient’altro da fare (a volte il tempo libero è una brutta cosa), ho fatto un’operazione semplicissima:
barra di ricerca ➡️️ digitare “se fosse vero” ➡️️ click sulla lente d’ingrandimento ➡️️ click sulla voce “Recenti”
Una caterva di post a commento di bufale iniziavano o contenevano questa formuletta magica.
E sorvoliamo sulla grammatica di questi post (se volete approfondire il discorso, fate una ricerca: ci sono fiumi di articoli).
Quello che io mi chiedo non è se ci fate o ci siete?, no, quelli che ci fanno sono facilmente distinguibili da quelli che ci sono… La mia domanda è: posso essere ottimista? Lo scrivete perchè veramente inizia a venirvi qualche dubbio, anche minuscolo, che tutto quello che gira su Facebook non sia esattamente sempre vero verissimo? Oppure devo ancora riferirmi al famosissimo Rasoio di Occam (link per chi non sa di cosa sto parlando), cioè che molto semplicemente lo scrivete giusto per pararvi il popò nel caso stiate facendo una figuraccia?

Per il secondo caso, vi svelo un segreto: la figuraccia la fate ugualmente. Anzi, forse è peggio: se avete un dubbio, non condividete perchè vi prude il dito, ma cercate prima in rete altri riferimenti. E se avete già condiviso la bufala, potete comunque rimediare eliminando il post. Non è difficile.

Precedente Chi commenta per primo commenta due volte (o forse no...) Successivo Sopravvissuto? Te lo dico io come si affronta la tragedia!